mercoledì 21 febbraio 2018

Perche’ non posso iscrivermi a LITR?

In questi ultimi mesi una delle domande piu’ frequenti che ci siamo sentiti rivolgere in segreteria e’ stata “ma cosa devo fare per iscrivere la mia squadra a LITR?”

La risposta lascia spesso senza parole gli ignari richiedenti: “NON PUOI ISCRIVERTI A LITR!” Seguono ovviamente poi le spiegazioni per tesserarsi con Federazione Italiana Rugby.

LITR e’ l’unica associazione nazionale che si occupa della promozione del rugby attraverso il rugby al tocco per la Federazione Italiana Rugby. Il suo scopo principale per questo primo anno all’interno della Federazione Italiana Rugby e’ il censimento sul territorio di tutte le societa’ e le realta’ non ufficiali che praticano il rugby al tocco e che finora sono state lasciate a se stesse.

Lega Italiana Touch Rugby non accetta iscrizioni, fornisce informazioni per l’iscrizione a FIR con una attivita’ di segreteria basata sul volontariato di persone incredibili che seguono spesso le squadre in ogni aspetto burocratico del riconoscimento della propria attivita’ e che forniscono il percorso piu’ diretto per iniziare a giocare in sicurezza.

Lega Italiana Touch Rugby si occupa di mettere in contatto societa’ e singoli interessati, svolge ruolo di consulenza in tantissimi tornei ed ha contribuito a farne crescere molti sia in popolarita’ che in numeri spesso senza chiedere nulla in cambio e autotassando i propri sostenitori per continuare ad operare sul territorio.

Lega Italiana Touch Rugby organizza attivita’ nelle scuole di ogni ordine e grado, dalla partecipazione alle giornate dello sport dove utilizza il proprio Metodo (costantemente migliorato grazie alla collaborazione dei tecnici federali) per promuovere le societa’ di rugby sul territorio o come il progetto scuola finanziato dal ministero della gioventu’ o l’Erasmus dove il rugby al tocco viene usato come filo conduttore per i paesi europei facenti parte del progetto.

Lega Italiana Touch Rugby si occupa anche di formazione con il costante lavoro svolto al fianco della Commissione Tecnica Federale per aumentare il coinvolgimento e la partecipazione di persone qualificate nei comitati regionali.

Lega Italiana Touch Rugby si occupa direttamente di promozione lavorando con i responsabili di zona della Federazione Italiana Rugby con attivita’ di consulenza ma anche sul campo.

Nonostante tutto questo e tanto altro che potete scoprire solo facendo una chiaccherata con noi… no. Non possiamo accettare la vostra iscrizione perche’ siamo qui per far crescere il movimento del Rugby, non i “nostri” numeri.

Buona Giornata e Buon Rugby!

Il vostro Staff LITR

 



from Lega Italiana Touch Rugby http://ift.tt/2CAA5Gy
via www.rugbytouch.it

lunedì 19 febbraio 2018

Il Vecio Monte fa il bis

Si e’ giocato sabato 17 febbraio il raggruppamento di Coppa Italia chiamato “Il Re del Monte” svolto presso gli impianti del Rugby Montebelluna siti in via Castellana 111 proprio a Montebelluna.

Freddo in rapido aumento durante lo svolgimento della manifestazione che si e’ comunque tenuta senza ritardi o difficolta’. Buonissima l’accoglienza della societa’ veneta e del Vecio Monte, la squadra al tocco, che si e’ superata anche nel terzo tempo con un’ottimo menu’ e una bella festa ricca di chiacchere e divertimento.

Sfide molto veloci e tecniche sia per la prima che per la seconda fase del torneo, dove le teste di serie Vecio Monte del Rugby Montebelluna e Neanderthal del Rugby Paese si sono sfidati a viso aperto con un gioco velocissimo ma anche molto ragionato. Presenti anche le societa’ del Juvenilia di Bagnaria Arsa e del Rugby Portogruaro con alcuni elementi in prestito alla squadra delle Scoiattole di Silea che ospiteranno un raggruppamento in casa sabato 10 marzo.

Da segnalare la prestazione del Rugby Piave, a ranghi ridotti con una squadra soltanto ma in costante crescita cosi come la squadra del Mirano, priva dello skipper Luca Niero ma con un buon impatto sulla gara. Flyers di Conegliano presenti ma piu’ incerti del solito mancano la parte alta della classifica per sole 3 mete ma non sono certo una squadra da sottovalutare!

Ecco i risultati della giornata scaricabili in pdf: Montebelluna 17 febbraio 2018

La classifica finale del torneo e’ la seguente:

CLASSIFICA FINALE  Pt.
montebelluna rugby club 1977 (vecio monte)
 20
ASD RUGBY PAESE – NEANDERTHAL
17
Rugby Piave ASD 14
Flyers Rugby Conegliano 2014
11
Rugby mirano 1957 8
A. A. D. Amatori Rugby silea 5

La classifica aggiornata della Coppa Italia puo’ essere consultata a questo link: http://www.rugbytouch.it/litr/coppa-italia-rugby-al-tocco/



from Lega Italiana Touch Rugby http://ift.tt/2GrODKG
via www.rugbytouch.it

URC al Tocco, una bella giornata di rugby

Unione Rugby Capitolina. 17 febbraio 2018: Una giornata riuscita veramente quella di sabato mattina sul sintetico dell’Unione Capitolina.
Due i campi per un allenamento-torneo al tocco, da una parte tre squadre miste Toccati & Flaggers – sarebbero dovute essere quattro ma all’ultimo momento l’Anzio, suo malgrado, ha dato forfait – dall’altra le Flaggers Capitolina, le Vipers del Villa Panphili e le due Wild Hells del Nuovo Salario, tutte rigorosamente al femminile.

Due gli arbitri, i capitolini Pauletti e Pelliccioni, ottimi nel gestire le accesissime gare iniziate puntualmente alle 10,15 e terminate poco prima delle 12.
Le squadre miste, capitanate da Pierfrancesco Carpitelli, Pierluigi Beatrice e Gaetano Proto, abituate a misurarsi il sabato mattina in allenamento, questa volta hanno incrociato le armi con i due punti in palio. Peccato per l’assenza dell’Anzio che ci auguriamo di incontrare la prossima volta.

Il torneo al femminile è stato vissuto con un tensione agonistica sicuramente superiore proprio per la presenza di tre squadre provenienti da altre realtà del touch laziale. Tensione ma estrema correttezza tra tutte le partecipanti che non si sono risparmiate e hanno mostrato un bel gioco fatto di scelte e di continuità.
Il tutto sotto l’occhio attento di Daniele Mazziotta, rappresentante della LITR che ha apprezzato lo sforzo organizzativo, soprattutto dei Toccati capitolini con Sandrone Romani in testa, nell’allestire la giornata che, immancabilmente, dopo una doccia ristoratrice, ha avuto il suo epilogo nel tendone dove si è consumato il rito che ha unito ancora di più tutti i contendenti, il terzo tempo.
Scambio di doni tra tutti i capitani con Federica Ducoli, Flaggers, ad alzare la coppa dei primi classificati.
Arrivederci a presto!



from Lega Italiana Touch Rugby http://ift.tt/2HtN9kz
via www.rugbytouch.it